La sostenibilità non esiste


Spesso, quando mi chiedono “cos’hai fatto oggi” la prima cosa che rispondo è “ho pensato.”

Penso tanto, a volte forse troppo, ma fa parte della mia personalità.

Negli ultimi anni, lavorando con STATO BRADIPO, ho pensato intensamente a tematiche quali: ambiente, produzione, consumismo, marketing, sostenibilità.

E sono arrivata ad una conclusione forte, che mi ha fatto soffrire per mesi:

La sostenibilità non esiste.


O meglio, finché esiste l’essere umano, la sostenibilità non può esistere.


(sottinteso: questo è il mio pensiero personale. Non sono una scienziata, non ho alcun titolo di studio, se non in scultura, e questo è solamente il mio flusso di pensiero dato da un forte interesse nella vita in generale e una consistente dose di analisi critica.)


Sostenibilità significa che un processo può essere ripetuto con le stesse modalità, per un tempo indefinito, senza avere ripercussioni, senza avere un impatto sul presente e sul futuro.

Si può intendere sostenibilità socio-economica (quindi riferita ad un sistema artificiale creato dall’uomo) o ci si può riferire alla sostenibilità ambientale.

In questo ultimo caso, non vedo come l’essere umano, già da circa qualche millennio a questa parte, possa popolare e vivere il Pianeta Terra secondo termini sostenibili.



Abbiamo un impatto. In ogni singola azione che caratterizza la nostra attitudine allo sviluppo e alla modificazione dell’ambiente e della vita per soddisfare bisogni che si fanno, nel corso della nostra evoluzione, via via più esigenti, artificiosi, impattanti.


Nella formulazione di questa conclusione, mi sono sentita affranta. Un po’ come quando mi hanno detto che non sarei mai diventata una sirenetta (o una fata, o una piratessa).


E con ciò ho iniziato a vedere quanto il concetto di falsa sostenibilità (perché di questo si tratta, una finzione) è sfruttato ampiamente in strategie di marketing, per incrementare un alleggerimento di coscienza in chi acquista prodotti “sostenibili”, facendo sentire l’essere umano un po’ meno parassita e un po’ più giustificato a spendere i propri soldi per comprare qualcosa che va ad arricchire una determinata azienda, industria, brand o settore.


Bene. Anzi, benissimo.

Perché tutto ciò fa parte della vita.

La sofferenza e l’amore fanno parte della vita,

la crudeltà e la meraviglia,

la materialità e le idee. Finché sentiamo qualcosa è perché siamo vivi e forse l’unico scopo della vita è quello di essere felici.


Mi sono chiesta: “come faccio ad essere felice?”

Devo apprezzare ed accettare la realtà così com’è, dagli spigoli bui fino alla luce più intensa, per poi, accettando, avere il potere di cambiarla.


Ho accettato che l’essere umano non è sostenibile e che mi arrivano tantissime informazioni ogni giorno che sono falsità, il tutto per assecondare dinamiche economiche e di potere.



In tutto ciò, la mia soluzione è quella di dire la verità:

STATO BRADIPO® NON è un brand sostenibile. Nel momento in cui c’è una produzione materiale di qualcosa, c’è anche un impatto in un qualche punto del processo produttivo:

- dalla coltivazione / estrazione / creazione della materia prima, - alla lavorazione / assemblamento,

- aggiungiamo i trasporti che possano esserci nel mezzo, - all’utilizzo / consumo,

- fino allo smaltimento di ciò che resta, che sia il prodotto in sé o il packaging.


Tutto questo processo sarebbe sostenibile solo se si potesse ripetere pressoché in un tempo indeterminato senza avere un impatto ambientale nel presente e nel futuro.


Come potrebbe essere possibile?

Io non lo so :)

Prendendone coscienza voglio invitare a dire la verità e ad essere trasparenti, così da non rendere più il compratore soggetto ad una truffa di marketing, ma libero fruitore di informazioni reali e con piena consapevolezza nella scelta di ciò che sta acquistando, in cosa sta spendendo le proprie risorse economiche e non solo.


Quindi, la mia risposta alla sostenibilità, è la consapevolezza.


Io dico la verità, e tu?

Sai sempre cosa e da chi stai acquistando?


Cheers & Love,

Nina di STATO BRADIPO


99 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti