top of page
IMG_5139.jpg

About Me

Posso dire di essere nata fortunata (ora direi privilegiata) e cresciuta in un ambiente sempre stimolante e libero, in una casa-laboratorio a Castiglione di Cervia, Emilia Romagna.


Fra passeggiate sul fiume, amici, colori, pennelli, chiodi, martelli, creta e macchine da cucire, ho sperimentato da sempre la creatività quotidiana, imparando dai miei genitori che posso sognare di crearmi una vita su misura, nella fiducia e nel rispetto di me stessa e degli altri.

Leoné Frajese

Sono Leoné Frajese, creativa di 26 anni, generalmente fortunata, figlia di artisti e creatrice di STATO BRADIPO®.

Credere in un progetto è il primo passo per la realizzazione e così ho sempre creduto nel potermi creare la mia indipendenza, a volte avvilendomi e molte volte sbagliando, ma sempre con un lieto fine.

Ho sempre pensato di voler sviluppare una linea di abbigliamento, iniziando dal farmi da sola vestiti di ogni genere, finché a sedici anni mi decisi a cucire e stampare magliette da vendere, tramite i miei genitori, ai mercatini artigianali locali dove facevano i loro stand.

Dopo essermi diplomata al Liceo Artistico di Ravenna nel 2015, e una prima esperienza su una tavola da surf, ho vissuto il primo miglior anno della mia vita viaggiando e lavorando in Western Australia in un furgoncino giallo.

Un’avventura che ha segnato definitivamente il mio ideale di vita: libero, intraprendente e creativo.

Così è nato STATO BRADIPO®, per crearmi un'alternativa al ritmo vitale frenetico che proprio non mi si addice e soprattutto per poter essere indipendente; non lasciarmi sopraffare da un sistema che richiede di porre al centro il lavoro senza passione, ma di lasciarmi invece guidare dalla mia vocazione per la creatività, la comunicazione e la creazione di un progetto multiforme, di uno stile di vita che possa mantenermi libera di essere.

Disposable-camera-033-600x432.jpg
blog - cucito 02.jpg

Ho passato l’inverno 2017 sull’isola di Fuerteventura, vendendo ai mercatini le creazioni STATO BRADIPO®, realizzate in un garage affittato sull’isola, con un tavolo e due macchine da cucire. 

Dal realizzare semplici berrette, portachiavi e magliette, ho poi sentito il bisogno di andare oltre e sfidare le mie capacità, uscendo dalla mia zona di comfort ed interessandomi a creare costumi da bagno. Ciò che mi spingeva a ideare costumi è sempre stata la necessità di crearli comodi, belli e che mi facessero sentire a mio agio fra le onde.

Così ho iniziato a disegnare la mia strada e sto continuando a trovare me stessa, ispirata sempre da quello stile di vita calmo e libero tra viaggi, momenti presenti, surf, sole e creatività.

Mi sono fatta una promessa: andrò avanti sempre, viaggerò sempre e sarò felice sempre. La rispetterò?

Certo che sì.

Grazie Mamma, che mi hai insegnato ad amare l’arte del cucito, che mi hai insegnato a fare la piadina, e vabbè mi hai insegnato anche tutto il resto...

bottom of page